LEONCINE ALLA RIBALTA NEI CDS ALLIEVE
Lunedì 04 Maggio 2015 17:18    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ed eccoci di nuovo a raccontare le imprese delle nostre giovani leonesse all'apertura della nuova stagione 2015 dei campionati di società che esordiscono con la categoria allieve a Mariano Comense in una due giorni poco primaverile con un'umidità pesante. A farne le spese soprattutto una delle prime gare i 5 km di marcia iniziati alle 15 che ha richiesto lo spugnaggio, insolito in questo periodo. Ed in questa gara a rappresentare i colori dell'Atletica Brescia 1950 la simpatica Chiara Cuni che si comporta egregiamente conquistando un quarto posto con il tempo di 27:56.37. Tranquilla e convinta con un buon stile tecnico Chiara al primo anno di categoria di recente ha cominciato ad appassionarsi a questa specialità ottenendo dei promettenti risultati. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ed ecco i primi punti sostanziosi ed importanti per la qualificazione della squadra.  Ottimo risultato per l'inizio di stagione all'aperto per Greta Seneci nel salto in alto che con 1.61 conclude al terzo posto. Supera al primo tentativo le misure fino all'1.50 poi ci ha fatto stare col fiato sospeso Greta con l'asticella che saliva due centimetri alla volta. Ma anche se realizza al terzo tentativo l'1.53  e l'1.55 grinta e convinzione hanno la meglio e le consentono il soddisfacente risultato finale. Un buon bottino di punti grazie alla prova di Greta!
L'atleta si  cimenta anche nella gara del salto in lungo che conclude con un dignitoso 4,74 pur non avendola preparata .                          
Al martello Delia Fravezzi, rientrata dopo un infortunio al ginocchio, chiude con un 38.34 in ottava posizione. Si rifà in quanto a posizione sul podio vincendo la gara del lancio del giavellotto il giorno successivo. Non ancora al livello delle sue potenzialità la misura visto che ha ripreso ad allenarsi da poco dopo lo stop forzato di inizio 2015. E sono ancora punti importanti per la squadra!
 
 Nei 100 metri ai blocchi di partenza Cecilia Casella e Rosy Levi che, pur emozionatissime all'esordio in campionati di società, si comportano bene tenuto conto dell'inesperienza della prima volta. Cecilia chiude in nona posizione con il tempo di 12.76.
Prendono parte anche nella gara dei 200 metri. Ottima partenza per la Casella che sconta nel finale la velocità della prima parte di gara. Inesperienza e generosità ....come si diceva prima! E' settima. Buono il tempo (26.06) ma non è il primato personale.
Anche Rosy si cimenta nei 200 metri. "I duecento non mi piacciono tanto" - dice prima di partire apparendo un po' agitata sui blocchi. Ed invece dimostra  determinazione e carattere  cedendo solo negli ultimissimi metri. La Levi si migliora ed è record personale. Esordio nella specialità per Carlotta Boldini, Paola Signani e Alice Bassanello.
Nei 400 metri è Vittoria Antonelli la portacolori. Un po' scomposta nella corsa ma una buona prestazione che la posiziona decima nella classifica generale con il tempo di 1:01.63. 
Camilla Vertua negli 800 metri apporta altri punti fondamentali per la squadra.
Buona anche la prestazione della mezzofondista che ama la corsa in montagna ma che sa comportarsi bene anche in pista. Chiara Gazzoli migliora il suo primato personale nei 3000 metri conducendo la gara con autorevolezza e perdendo sull'avversaria dell'alpinistico vertovese solo nello sprint finale, sicuramente migliorabile. E' seconda con il tempo di 10:44.64. Nel giorno prima aveva corso i 1500 metri concludendo in 4^ posizione. Nei 100 metri ad Ostacoli è l'eclettica Fabiana Montanari a contribuire a rafforzare il bottino dei punti per la posizione della squadra. Nel salto con l'asta il giorno successivo migliorerà il suo primato personale di ben 20 cm. Ed è seconda. Giornata negativa dal punto di vista della misura per Simona Turini. Qualche problema con l'asta in prestito e un po' di disorientamento nel gestirla ma la misura non rende giustizia delle potenzialità e della tecnica acquisita. E' terza. Esordio anche per Maddalena Oneda nel getto del peso che rimane fuori dalla finale per una sola posizione. 
Punti importanti anche i suoi per tutta la squadra! Nel disco c'è Martina Pagliuca a difendere i colori della Società. L'ultima gara è quella più coinvolgente: la staffetta 4x100 formata da Rosetta Mandji, Greta Seneci, Vittoria Antonelli e Cecilia Casella che conclude in nona posizione.           
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
"Le ragazze sono state veramente grandi! Hanno dimostrato attaccamento alla squadra e hanno dato il massimo. A settembre ci sarà la seconda fase e potremo migliorare ancora il risultato già buono" le parole del direttore tecnico Stefano Martinelli. Il Presidente Aldo Bonfadini non ha fatto mancare l'incoraggiamento iniziale con una telefonata da Montecatini dove partecipava alla kermesse degli azzurri d'Italia e una finale dal treno sulla via del ritorno la domenica per informarsi dei risultati ottenuti: "Forti le nostre ragazze, mi fanno sentire orgoglioso di essere il Presidente di questa storica società! Forza Atletica Brescia 1950 - Ispa group!" 
 
 

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 05 Maggio 2015 18:24 )
 
IN MONTAGNA BRILLA L'ARGENTO DI CHIARA GAZZOLI
Martedì 12 Maggio 2015 19:41    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail
Mentre in pianura padana le colleghe pistaiole respiravano a fatica, lei se ne è andata al fresco in montagna e a Sondalo si è aggiudicata la medaglia d'argento ai campionati italiani di corsa in montagna per la categoria allieve. Lei è Chiara Gazzoli! "Era la seconda esperienza di corsa in montagna, la prima non era andata bene anche per via del problema al polpaccio. Mi è piaciuto molto il percorso, in alcuni tratti è stata un po' dura però mi sono divertita lo stesso. Non pensavo di raggiungere questo risultato però ci ho creduto lo stesso fino in fondo! E adesso mi impegnerò perché mi piace davvero molto la corsa in montagna, diciamo che la sento "più mia" rispetto per esempio alla corsa su pista"
Elisa Cherubini rientrata da un infortunio al piede si piazza al 17° posto dando comunque il massimo tenuto conto delle condizioni fisiche dopo lo stop forzato.
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 13 Maggio 2015 06:44 )
 
LANCI D'ORO CON CAPOFERRI-STEVANATO E MOLARDI
Martedì 12 Maggio 2015 18:56    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornate faticose a Lodi soprattutto per la condizione climatica con un’umidità pazzesca aggravata dalla consueta neve di primavera dei pappi dei pioppi che davvero non aiuta la “performance” delle atlete rendendo faticosa la respirazione e creando seri problemi a chi soffre di allergie ed asma. Si sperava che la pioggia serale avesse fatto migliorare la situazione che si ripresenta ormai ogni anno e che davvero questa volta, con il caldo estremo fuori stagione, è stata ancor più insopportabile.

Comunque nonostante questo handicap la trasferta lodigiana si è conclusa con la qualificazione per la finale oro fin dalla prima fase. Obiettivo che ormai la squadra centra al primo appuntamento da diversi anni ma che rappresenta sempre una meta importante anche per poter poi preparare con tranquillità gli altri impegni agonistici. Stavolta partiamo dall’ultima gara della prima giornata l’appassionante staffetta 4x 100.  Sono quattro le staffette che la Società schiera a questa

prima fase ma solo due, le migliori, verranno utilizzate per il punteggio per la qualificazione alla finale dei Societari a Iesolo. Le formazioni sono composte da Michela Torri, Martina Piergallini, Roberta Arrighi e Johanelis Herera Abfreu, (nella foto) interamente formata da atlete della categoria Promesse, squadra campionessa italiana indoor promesse 2015. Si aggiudica l’argento mentre quella composta da Michela Pellanda, Giulia Guglielmi, Elisa Caviglia e Alina Cravcenco il bronzo. Bene anche la 4x100 allieve che migliora il record personale con Rosy Mandji, Greta Seneci, Vittoria Antonelli e Cecilia Casella. 

 

 Soddisfazioni anche dai 5 km di marcia con un altro primato personale per le promesse Nicole Colombi, argento, e  Elena Poli, bronzo. Vince e sale sul podio al primo posto nel getto del peso Francesca Stevanato con la misura di 14.37, un po’ lontana dal suo primato personale ma l’atleta rientra da una stagione con problemi al gomito che si stanno risolvendo.  Soddisfazioni anche per la prova nel salto in alto di Federica Marmondi che si sta allenando poco in vista degli esami di maturità ma sale sul podio con la misura di 1,71 al terzo posto. Un brava va anche alla giovanissima Greta Seneci, allieva, reduce dalla vittoria ai campionati studenteschi con il personale di 1,61. Greta supera l’emozione del confronto con le “grandi” e salta 1.60 pur avendo già nelle corde una misura maggiore.

Sveva Fascetti è quarta nei 1500 metri. Sveva ha sofferto molto la situazione atmosferica che ha pesato anche sul tempo finale. Il caldo umido opprimente e i “batuffoli volanti” hanno dato problemi soprattutto alle mezzofondiste. Bene anche la juniores Chiara Spagnoli nei 1500 metri che arriverà 5^ e prima junior nei 5000 metri il giorno dopo.

Nel disco è Natalina Capoferri, la portacolori bresciana, ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio. Roberta Molardi, in erasmus con l’università,  a Lodi per le gare di società vince il giavellotto. In finale, sempre nel giavellotto, anche la capitana e veterana della squadra Alessandra Melchionda. Negli 800 metri Sveva Fascetti è seconda con il tempo di 2:13.19 e si rifà della giornata negativa, secondo lei, del giorno precedente. Brave anche le due gemelle Zanne (juniores) che vincono la loro serie migliorando il personale.

Buon bottino di punti anche dal risultato della 4x4 composta da Caviglia, Venturi degli Esposti e Pellanda che si posiziona al settimo posto.

 “Possiamo essere soddisfatti, la conferma nella serie oro, la più prestigiosa 

del campionato  italiano conquistata già alla prima fase è stato un successo visto che c’erano molte titolari assenti per studio all’estero e qualcuna infortunata. La squadra ha dimostrato di avere atlete che sanno dare contributi importanti con generosità e nell’interesse di tutto il gruppo. Ora la preparazione continua con gli impegni individuali ai quali dedicarci con serenità avendo già nel cassetto la finale oro a Iesolo (non più a Marcon come era stato stabilito inizialmente)” Le parole del dt Stefano Martinelli. “Non posso esimermi dal dire che la situazione climatica è stata veramente pesante.  Purtroppo si ripete ogni anno in questa stagione e rende difficile respirare per tutti. Può diventare anche pericolosa e per chi gareggia ancor di più specie se si soffre di allergie o asma. A questo si aggiungono le condizioni igieniche di spogliatoi e servizi che sinceramente non fanno onore 
al nostro Paese e alla nostra Regione. Mi dispiace doverlo sottolineare anche perché la Società organizzatrice si prodiga in mille modi per far funzionare al meglio la manifestazione ma cosa fano le Istituzioni pubbliche preposte? Non si può lasciare tutto sulle spalle degli organizzatori che già si assumono un onere pesante! Per il resto le atlete sono state eccezionali le nostre ragazze in modo particolare! W l’atletica Brescia 1950 - Ispa Group! W l’atletica!" E' il Presidentissimo Aldo Bonfadini che sugli spalti ha partecipato e ha tifato con la passione di sempre ed ha raccolto anche le lamentele giustificate di alcuni genitori.

 Questi i risultati migliori della due giornate di atletica dedicata ai campionati di società che in sintesi vi ho raccontato. Nei prossimi giorni illusterò le singole gare per rendere in modo più completo giustizia alle imprese delle nostre atlete. 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 31 Maggio 2015 14:14 )
 
DONNE D'ORO GIA' AL PRIMO ROUND!!!
Lunedì 11 Maggio 2015 09:12    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grandi atlete, grande squadra! Già dalla prima fase l'atletica Brescia 1950 conferma il risultato ed è in finale oro, la più prestigiosa del campionato tricolore! "Che devo dire ...le nostre ragazze sono forti e fanno onore alla storia della nostra Società. W l'atletica Brescia 1950 - Ispa Group!" E' il Presidentissimo Aldo Bonfadini che sugli spalti ha partecipato e ha tifato con la passione di sempre.

A più tardi per il racconto delle due giornate.  

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 11 Maggio 2015 09:26 )
 
OTTIMA PRIMA PROVA DELLA SQUADRA DI MARCIA
Domenica 29 Marzo 2015 00:00    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Ottimo risultato quello della squadra di marcia impegnata a Cassino nel campionato italiano di società 2015. Un inizio molto buono, migliore di quello ottenuto negli anni passati. La Società deve difendere il titolo italiano vinto per ben due stagioni di seguito. Giornata limpida ad accogliere questa manifestazione, ottima per la respirazione in gare come quelle della marcia dove l'impegno aerobico è veramente notevole, specie nella 20 km. Percorso reso più complicato dall'aggiunta di un giro in più di boa, di solito ne sono previsti due, che ha avuto il suo ruolo sul riscontro cronometrico. Nonostante la durezza del percorso le nostre marciatrici non si sono fatte intimidire ed hanno migliorato il loro record personale. Grande soddisfazione quindi per il risultato finale che vede la squadra assoluta vincere questa prima prova con un forte distacco nei confronti della seconda. In gara anche per il campionato individuale nella 20 km e Nicole Colombi, al primo anno nella nuova categoria promesse, si aggiudica l'argento e Elena Poli è bronzo. Buona anche la prova di Elena Sbernadori (13^) Sara Scipioni (6^ promesse), anche lei al primo anno nella nuova categoria e Roberta Caraccia (19^)

 

Menzione speciale per Giulia Speziani, juniores, che è decima con il tempo di 1:54.39 nella 20 km e che migliora il suo primato personale di ben  6 minuti! Complimenti! Bravissima anche la giovanissima Chiara Cuni, cat. allieve, al suo primo appuntamento tricolore nella 10 km.                                                      

Determinata e convinta nonostante il percorso impegnativo Chiara porta a casa un altro nuovo primato personale e si classifica all'ottavo posto con 54:39. Assente alla competizione per motivi familiari la sempreverde Maria Grazia Cogoli alla quale facciamo i nostri affettuosi auguri.                                                    

"Sono andate benissimo tutte. Abbiamo iniziato nel migliore dei modi, facendo ancora meglio degli anni passati. Colombi e Poli hanno realizzato un tempo di alto livello che fa ben sperare per il minimo richiesto per partecipare ai campionati europei. La trasferta è stata impegnativa anche per la distanza della località nella quale si è svolta questa prima prova: Cassino. Per fortuna la prossima sarà un po' più vicina e giocheremo quasi in casa! Incrociamo le dita e in bocca al lupo a tutte e tutti!"      

Ultimo aggiornamento ( Martedì 31 Marzo 2015 14:05 )
 


Pagina 5 di 8