EUROPEI U23 A TALLIN
Mercoledì 07 Luglio 2021 20:01    | Scritto da Michael    PDF Stampa E-mail
Facciamo un grossissimo "in bocca al lupo" alle nostre leonesse Under 23 impegnate a Tallin nei Campionati Europei di categoria. Complimenti vivissimi!!
 
 
Nella foto sopra da sinistra Elena Carraro (100HS) e Veronica Crida (100HS e Lungo), Anna Molinari (400) e Chiara Melon (200 e 4x100m)
 
FORTI EMOZIONI E GRANDI SODDISFAZIONI AGLI ITALIANI JUNIORES/PROMESSE 2021
Domenica 13 Giugno 2021 14:55    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Giornate di atletica speciali ai campionati italiani juniores e promesse ospitati dallo splendido impianto di Grosseto in 3 giornate dal 10 al 13 giugno. 

Tanti i titoli tricolore portati a casa dalle nostre ragazze che ci hanno fatto vivere emozioni indimenticabili che fanno dell'atletica uno sport appassionante e pieno di sorprese ma anche di conferme quando il lavoro intelligente e  lungimirante si coniuga con una competenza dovuta ad anni di esperienza sul campo e consente di centrare obiettivi programmati e perseguiti con tenacia.Tanta fiducia costruita giorno dopo giorno e altrettanta faticosa pazienza per arrivare alla meta e consolidare convinzioni e saperi. Chapeau!

400 metri Promesse. Una delle gare più appassionanti sotto questo punto di vista è stata la emozionante performance di Anna Polinari che ha demolito il suo vecchio PB tagliando il traguardo in 52"66 andandosi a prendere l'oro che le era sfuggito alle indoor con le braccia alzate e i lucciconi agli occhi. Sugli spalti brividi e commozione per la coinvolgente prestazione della giovane e caparbia quattrocentista allenata da Fabio Lotti. 

 

                             Nella foto sopra ANNA POLINARI nell'abbraccio del suo allenatore FABIO LOTTI.  

Salto in alto Juniores. Gara perfetta anche quella di Rebecca Mihalescul che vince il titolo tricolore con la misura di 1.81. Rebecca non sbaglia una prova fino alla vittoria redigendo una gara da manuale. L'1.81 al secondo tentativo conferma le misure di alto livello che sono nel curriculum di questa simpatica e talentuosa giovanissima atleta allenata da Arturo Clementel. 

 

                                  Nella foto sopra REBECCA MIHALESCUL TRICOLORE JUNIORES nell'ALTO. 

400 metri juniores  Per la nostra Alexandra Almici campionessa italiana indoor. Favorita tra le iscritte, investita della responsabilità che può avere il suo peso in queste kermesse, ha forse rischiato forzando un po' troppo nei primi 200 metri e facendoci temere per la tenuta agli ultimi metri dal traguardo, ma ce l'ha fatta anche se chi era in tribuna ha tremato e sofferto insieme a lei. Un applauso per i suoi 54"74 che la incoronano campionessa italiana. L'atleta è allenata da Andrea Dall'angelo.

100 hs e salto in lungo. Due le specialità in cui si cimenta la versatile Veronica Crida. Tempi stringenti tra batteria e finale che l'atleta riesce comunque a metabolizzare guadagnandosi un argento con primato personale (13.61). Nonostante l'impegno che richiede una doppia gara sui 100 hs Veronica è una fonte di energia inesauribile e sfodera una grinta che affascina  anche la sabbia della buca del lungo che la accoglie, al terzo salto di qualificazione, con la misura di 6.22. Ci confida poi "Ho sperato fino all'ultimo che nessuno mi superasse perché a quel punto non so se sarei riuscita a trovare le forze per reagire perché la stanchezza cominciava davvero a farsi sentire". Chi la conoscre asa però di cosa è capace Veronica e le risorse le avrebbe trovate se fosse stato necessario. A testimonianza: l'ultimo salto in cui ha dato tutta se stessa che era molto lungo purtroppo però il giudice ha alzato la bandierina rossa! L'atleta è allenata da Claudio Quazza.

 

                                                Nella foto sopra VERONICA CRIDA sul podio nel LUNGO.

200 metri Promesse. Medaglia di bronzo per Chiara Melon che ha partecipato alla staffetta azzurra agli europei e ai mondiali come riserva. Per questo suo ruolo è stata premiata insieme al suo  allenatore Fabio Sangermani dal Presidente della Fidal Stefano  Mei. Ottimo risultato anche Noemi Cavalleri che migliora in questa stagione i suoi primati personali sia nei 200 metri che nei 100.

Marcia 10 km juniores. Entusiasmante prova quella della giovane  Alexandrina Mihai che vince la medaglia di bronzo  nei 10 km di marcia juniores. Stacca anche il biglietto per gli europei ai quali però secondo una legge assurda lei non ha il diritto di partecipare perché non è formalmente cittadina italiana anche se è venuta nel nostro Paese a pochi mesi e l'anno prossimo avrà la maturità ed ha intenzione di iscriversi alla facoltà di Medicina. Ci dice anche che, in attesa di superare il test per medicina, ha affrontato con buon esito quello per biotecnologie che vale due anni e così ha già l'alternativa pronta, in caso non riuscisse a superare il test a medicina al primo colpo. Però, nonostante impegno e merito, senza cittadinanza non può vestire la maglia per il Paese che l'ha fatta studiare e dove vive ed è cresciuta! Inoltre se il  papà che ha già fatto la domanda (da più di 3 anni) di cittadinanza diventera' italiano, lei non potrà perché ha già compiuto 18 anni e rimarrà l'unica figlia non italiana all'interno della sua stessa famiglia. Che leggi ingiuste per questi ragazzi che faticano tanto e si impegnano sia negli studi che nello sport! Assurdità normative che possono compromettere le opportunità che il talento offre loro e che potrebbero aiutarli ad avere un futuro migliore.

Staffetta 4x100 Promesse. È nuovo record italiano di caegoria per la staffetta bianco celeste che con Chiara Melon, Noemi Cavalleri, Anna Polinari e Michelle Mangiapane ferma il cronometro a 45"46. Titolo italiano tricolore e primato nazionale strappato alla formazione sempre della nostra Società composta da Niotta, Pedreschi, Melon e Pavese. Sono andate fortissimo le nostre quattro frazioniste che si sono aggiudicate la vittoria con ampio margine sulle seconde. Un gran tempo davvero! 

 

      Nella foto sopra la STAFFETTA 4x100 PROMESSE che ha conquistato RECORD ITALIANO e MEDAGLIA D'ORO. 

Staffetta 4x400 Juniores. La gara che ci ha fatto più tribolare fino alla fine. Primo perché è quella che chiude le tre giornate dei campionati e fidatevi sono impegnative per tutti Atlete, tecnici, dirigenti e tifosi. Inoltre  perché l'infortunio dell'ultimo momento occorso a Alessia Seramondi (speriamo si riprenda presto e le inviamo anche un "in bocca al lupo" per la maturità) ha richiesto il coinvolgimento in corsa della riserva, e "ciliegina sulla torta" la premiazione è stata ritardata di un'ora per un ricorso  a seguito della squalifica di una squadra. Comunque l'argento conquistato dalla formazione composta da Ester Franchi, Fatima Idrissou, Benedetta Bedogni e Alexandra Almici ha fatto tornare il sorriso nonostante la stanchezza segnasse le facce di tutti.

 

                                   Nella foto sopra la STAFFETTA 4x400 JUNIORES con la MEDAGLIA D'ARGENTO.

Oltre ai posti sul podio tanti sono stati i buoni piazzamenti e le  soddisfazioni di questa trasferta grossetana. "Le ragazze hanno dato il massimo come al solito. Siamo contentissimi di queste atlete formano un bel gruppo coeso e con tanta voglia di far bene. E ci riescono anche! Prossimo appuntamento agli assoluti di Rovereto tra 2 settimane! "Il commento di Stefano Martinelli (dt) .

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 16 Giugno 2021 22:38 )
 
GALLERY 2° SCUDETTO
Domenica 13 Settembre 2020 08:54    | Scritto da Michael    PDF Stampa E-mail

Pubblichiamo alcune delle più belle foto del 2°storico scudetto consecutivo 2020!

  

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 13 Settembre 2020 09:10 )
 
NATALE 2020
Venerdì 25 Dicembre 2020 18:12    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

 

Che nostalgia ragazze...che voglia della nostra festa di fine stagione che anticipava anche la felicità del Natale alle porte.... Ci mancano tanto quei sorrisi, quegli abbracci, quelle battute che ci scambiavamo nel ricordare le emozioni vissute insieme! Questo periodo di distanza forzata ci sta facendo capire fino in fondo l'importanza del contatto fisico, dell’abbraccio, l'unicità insostituibile dell'incontro e il dolore della lontananza specie se non scelta ma imposta da un’emergenza sanitaria inimmaginabile. E allora proviamoci ..... 

“Brave brave brave! Mi fate sempre emozionare” avrebbe detto il nostro Presidentissimo Aldo Bonfadini con i lucciconi agli occhi. Invece lo salutiamo noi gridandogli “Forza Aldo hai superato l’ostacolo mettendo ko il covid...ora rimettiti in forma che ti aspettiamo in pista a tifare per noi! Ti stringiamo Aldo, forte forte, tutti noi e ti applaudiamo per la forza  che hai dimostrato riuscendo a sconfiggere il virus malefico. Forza Presidente le tue atlete, i tuoi allenatori e tutti i dirigenti della tua Atletica Brescia 1950 ti sono vicini e tifano per te!”

 

Grandi, grandi grandi anche in quest’anno così duro le atlete della nostra squadra femminile assoluta che vincono lo scudetto per la seconda volta. E che dire della squadra under 23 che si classifica al secondo posto? Splendide...grazie ragazze!

Quante emozioni, quante soddisfazioni ...ci hanno entusiasmato fino alla commozione le nostre atlete alleviando un po’ la tensione e l’angoscia di questo periodo cosi complicato che ci è toccato vivere in un’epoca in cui l’uomo sembrava invincibile con le sue conquiste tecnologiche ed invece.... 

Invincibile davvero è stata  una quattrocentista eccezionale.  La sua indimenticabile prova è stata davvero speciale. Un tempo stratosferico per lei che ha demolito il suo record precedente con un sensazionale 52.71. Ma quello che più ha entusiasmato è stata la magistrale  conduzione della gara da vera campionessa e da grande atleta. Stiamo parlando di Alice Mangione naturalmente!

 

 

Ti stringiamo forte forte cara la nostra Alice: sappiamo bene quanto impegno e quanti sacrifici ci

siano stati dietro questa splendida e meritatissima vittoria che ti ha incoronato regina assoluta dei 400 metri per il 2020! E che dire del meraviglioso titolo assoluto vinto dalla 4x100?!

Una strepitosa Chiara Melon che ci ha anche reso felici conquistando l'oro nei 100 e 200 metri della sua categoria Promesse a cui si sono unite in seconda frazione Gaia Pedreschi seguita da Alessia Niotta che hanno consentito ad Alessia Pavese di concludere in tranquillità in prima posizione. Brave! E che dire ancora della nostra grande di nome e di fatto Natalina Capoferri che ha portato a casa una splendida medaglia d’argento nel lancio del disco settore assoluto? Tantissime sono le medaglie conquistate anche dalle più giovani junior e promesse. Insomma c’è da essere soddisfatti e noi lo siamo tutti e tutte.

 

Ed il primo della fila è il dt Stefano Martinelli “ Grazie ragazze ci rendete veramente orgogliosi del vostro spirito di squadra e dei vostri successi che contribuiscono a fare grande l’Aletica Brescia 1950 da quest’anno supportata dalla Metallurgica San Marco che ci ha sostenuto in un momento così difficile per tutti e a cui deve andare il ringraziamento sincero di tutti noi. Un abbraccio va anche agli allenatori che con i risultati raggiunti dimostrano la loro competenza e il loro impegno nel seguirvi e nel darvi i giusti stimoli per continuare ad allenarvi nonostante gli enormi ostacoli che quest’anno purtroppo si sono aggiunti a quelli di sempre.

 

 

 

La formula che è stata scelta per poter garantire in una situazione sanitaria complessa, con tante problematiche da affrontare e le misure anticovid da garantire, ci ha consentito di salvaguardare il campionato di Società seppur con delle modalità diverse dal solito, frammentandolo in fasi diverse e accorpandolo ai campionati individuali. Non poossiamo che essere grati allo sforzo che si è fatto, però ci è mancata un sacco la festa in campo a conclusione delle gare e delle fatiche di ognuno, il brindisi e il rituale sollevamento di peso da parte della grande Natalina Capoferri, vicecampionessa italiana del lancio del disco, della altrettanto grande capitana Alessandra Melchionda!

 

 

Che nostalgia...ci rifaremo l’anno prossimo...forza ragazze, forza tutti noi che crediamo in questa Società e in questo sport! Tanti affettuosi auguri anche alle vostre famiglie che sono parte integrante della nostra squadra e vi abbraccio tutte e tutti con la convinzione che presto potremo farlo di persona e stare insieme finalmente di nuovo!”

 

 

Un caro affettuoso saluto e tanti tanti auguri di buon Natale anche da me a tutti i protagonisti di questa entusiasmante realtà che è l’Atletica Brescia1950-Metallurgica San Marco 

A presto! 

 

Carla

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 25 Dicembre 2020 21:11 )
 
UNA SOCIETA' STRAORDINARIA ....E DA SCUDETTO!
Lunedì 23 Dicembre 2019 18:57    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail
Pomeriggio speciale per i festeggiamenti della stagione 2019 ospitati a Palazzo Loggia nella fantastica cornice del salone Vanvitelliano. Emozione e commozione nel riviverle insieme, ed il salone era pieno, guardando il video sintesi della finale oro dei cds di Firenze magistralmente montato da Elisa Cherubini al quale è poi seguito quello della storica staffetta 4x100 assoluta di Bressanone che ha vinto il titolo italiano formata da 4 splendide e imbattibili donne come Johanelis Herrera Abreu, Alessia Niotta, Gaia Pedreschi e Chiara Melon.
 
            Foto di squadra durante la premiazione 

La Festa si è aperta con i saluti dell'assessore Fabio Capra ex atleta e appassionato di atletica...finalmente un politico che ama l'atletica leggera! È stato l'assessore a fare gli onori di casa aprendo la festa citando i suoi precedenti da atleta in atletica Brescia quando aveva 16 anni, sport che ha poi dovuto lasciare per problemi di salute. È rimasto però un fedele appassionato tanto da non mancare gli appuntamenti con le maggiori kermesse come i mondiali di Doha dove ha visto la staffetta 4x100 con la nostra Johanelis Herrera infrangere il vecchio record italiano e durante il quale ci ha confessato di essersi commosso. Che bello sentire queste parole ...e la platea formata dalle atlete, dai tecnici, dai genitori e dai tanti fans gli ha regalato un caloroso applauso finale che ha creato una sintonia che ha reso l'atmosfera ancora più coinvolgente ed emozionante. È poi stata la volta del Presidente Bonfadini che ha ringraziato l'Amministrazione Comunale per averci consentito di celebrare la trionfante stagione agonistica 2019 nello splendido salone del Vanvitelli. Ha salutato e dato il benvenuto alle vie Autorità e fatto i complimenti pubblicamente alle "sue" ragazze ringraziandole di avergli fatto rivivere un po' i tempi della gioventù insieme a vecchie glorie dell'atletica Brescia degli anni 50, presenti in sala. Occhi lucidi anche per il presidente che augurando a tutti buone feste e rivolgendo un sentito ringraziamento anche alle aziende che sostengono l'attività della società ha voluto menzionare Giovanni Tanghetti di Ispa Group al nostro fianco da 15 anni. Ha poi passato il testimone al Presidente Alfio Giomi che ha esordito raccontando:" venendo qui riflettevo sui motivi per cui fossi qui oggi non in una piazza qualsiasi, non in una città qualsiasi non di fronte ad una società qualsiasi ma prima di parlare della vostra Società lasciatemi tributare un applauso ad un'atleta che è primatista Italiana nella staffetta 4x100 alla nostra Johanelis Herrera Abreu! Voi avete poi anche un personaggio che è un motore incredibile come il dt Stefano Martinelli (altro scroscio di applausi n.d.r.).
 
 
                                             Il Presidente FIDAL Alfio Giomi insieme alla nostra Johanelis Herrera Abreu
 
Avete la Società che ha vinto il titolo italiano assoluto. Ci sono 3000 società in Italia e non sono molte quelle che possono vantare questo merito. Avete avuto 4 atlete convocate ai mondiali di Doha. Credo sia il record per una società civile." Insomma il presidente della Fidal ha voluto sottolineare che l'atletica Brescia 1950 Ispa Group è una società speciale formata da persone speciali. Ha ricordato che ancora non ha un campo d'atletica in sostituzione del Calvesi chiuso dal 2013 e che gli piacerebbe venire ad inaugurare quello nuovo ma che devono finirlo entro i prossimi 10 mesi, data in cui scadrà il suo mandato, incitando così l'Amministrazione a far presto! Il vice presidente Parinello ha spinto le ragazze e I ragazzi a credere ai loro sogni nella consapevolezza della fortuna che hanno di poter militare in una società così importante ed avere a disposizione uno staff dirigenziale e tecnico che dedica a loro il suo tempo togliendo lo alle proprie famiglie e ha evidenziato che il volontariato in atletica dovrebbe avere un riconoscimento più ampio perché le società si reggono su quello mentre lui si ritiene un privilegiato perché professionista facendo parte della guardia di finanza.
La parola è poi passata al presidente regionale che ha ribadito l'orgoglio per la Lombardia di avere una società come l'atletica Brescia Ispa group all'unisono con il presidente provinciale Federico Danesi che si è detto felice di questa grande squadra femminile e sicuro che possa fare da sprone a tutto il movimento bresciano.
L'assessore Capra ha poi consegnato il simbolo della città la Vittoria alata al Presidente Bonfadini per la straordinaria stagione 2019.
 
 
  Il momento della consegna della Vittoria Alata al Presidente Aldo Bonfadini 
 
Ha commosso l'ulteriore sorpresa che la Città ha voluto riservare al direttore tecnico Stefano Martinelli con il dono di una targa che il simpatico e bravissimo speaker Roberto Goffi gli ha fatto consegnare da Daniela Piccaluga, sua ex atleta negli anni 90 e dalla figlia Alessia, attuale campionessa italiana nei 400 hs allieve, e splendida 4^ tra le "grandi" ai cds di Firenze, per evidenziare la continuità della Società che compirà l'anno prossimo 70 anni di vita e riconoscere il lavoro fatto e gli eccellenti risultati raggiunti.
 
         Meritatissimo riconoscimento a Stefano Martinelli per i tanti anni di abnegazione in Atletica Brescia 1950 
 
Si è quindi passati alla premiazione delle atlete rivivendo le emozioni e le gioie di questo magico 2019 nei loro sorrisi e nel loro entusiasmo culminato a fine evento nella consegna da parte di tutte le atlete di foto ricordo incorniciata con dedica al loro dt: "Al nostro dt Stefano Martinelli un ringraziamento per la competenza, la passione e la tanta pazienza che ci dedica. Un grazieee da urlo! Con affetto le Campionesse d'Italia 2019
 
Brindisi e buffet per tutti a concludere la serata con taglio della torta scudetto da parte delle più golose! Il tutto documentato dalla fotografa Giulia Serra anche lei entrata a far parte dell'equipe di volontari di Atletica Brescia 1950 Ispa Group che ha contribuito all'ottima riuscita dell'appuntamento tradizionale di fine stagione e dalla sapiente regia del grande Stefano Peli, musica compresa! Grazie Giulia! Grazie Stefano!
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 01 Maggio 2020 13:18 )
 


Pagina 1 di 10