ATLETICA BRESCIA 50 VICINA AD ADRIANO SERINA
Mercoledì 25 Maggio 2022 20:33    | Scritto da Michael    PDF Stampa E-mail

La società Atletica Brescia 1950 nella figura del Presidente, del Vice Presidente, dei Consiglieri, del Direttore Tecnico e Staff e degli atleti esprime le più sentite condoglianze ad Adriano Serina per la perdita della cara madre. A lui va il nostro più sincero abbraccio di sentita vicinanza in questo particolare momento.

 
GRANDI LE LEONESSE CONFERMANO L'ORO
Mercoledì 18 Maggio 2022 16:41    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Nella fase regionale dei campionati italiani di Società le nostre atlete hanno centrato l'obiettivo della conferma nella finale oro che quest'anno sarà ospitata a Brescia presso il campo intitolato a Gabre Gabric, olimpionica nel disco e allenatrice e dirigente dell'atletica Brescia fondata nel 1950 da suo marito il prof. Alessandro Calvesi. Tanti i risultati di livello di questa kermesse che ha visto la partecipazione di 1700 atlete. La Lombardia è l'unica regione a dover dividere l'appuntamento tra due diverse sedi una riservata alle donne (Bergamo) e l'altra agli uomini (Nembro). Ne va dato il merito al'impegno e alla passione che dirigenti e tecnici di questo territorio dedicano a questo sport coinvolgendo migliaia di giovani della pratica attiva. Ne sono testimonianza i numeri così elevati che mettono alla dura prova sia la capacità organizzativa delle Società che la resistenza delle tifoserie perché non è da tutti arrivare fino in fondo a due giornate di "full immersion" quando le batterie dei 100 metri sono 37 tanto per fare un esempio. Ma la gioia di ritrovarsi è stata talmente tanta che lo spettacolo più emozionante è stato quello di potersi riabbracciare dopo un' astinenza di più di due anni e con la felicità di scoprire che non  sia era perso l'allenamento a questa splendida specialità umana nonostante il fermo obbligato dalla pandemia.

Passiamo subito al racconto delle imprese delle nostre meravigliose ragazze che come sempre hanno dato il meglio e, in alcuni casi, realizzato performances di alto livello. La migliore prestazione è, senza ombra di dubbio, quella di Veronica Crida nel salto in lungo che con la misura di 6 metri e 30 cm. si aggiudica la vittoria battendo la rivale della Pro Patria all'ultimo salto.

 

Bene la compagna di squadra Federica Giovanardi, tornata in pedana dopo un anno di pausa per motivi di salute, con 5.82 che nella giornata precedente sigla un secondo posto nel salto triplo con la misura di 12.53. Sempre fantastica la gara di Elena Carraro nei 100 metri con ostacoli che vince e oggi mentre scrivo al meeting di Savona firma un nuovo record personale chiudendo in 13.13. Chapeau! Altro risultato da incorniciare quello delle due ottocentiste Sofia Giobelli, terza, con 2:08.45 e Silvia Meletto con il personal best di 2:08.75. Si comportano bene le due solari velociste Gloria Hooper e Chiara Melon con 11.63 e 11.72 seguite dalla grintosa juniores Annamarta Carnero con il personale di 12.17. Ottima misura nel lancio del martello di Agata Gremi che vince con la misura di metri 55.45. Fa altrettanto Anita Bartolini nel getto del peso con la misura di 13.73 seguita dalla capitana Natalina Capoferri che con l'ultimo lancio si riprende la prima posizione lanciando il disco a 47.77. Bene anche le giavellotiste Delia Fravezzi e Roberta Molardi anche se si può fare di più. Nei 400 metri Anna Polinari si aggiudica la seconda posizione con 52.83. Eccezionale anche la neo-promessa Alexandra Almici che realizza il record personale concludendo il giro di pista con il tempo di 54.27. Sarà l'ultima tenace ed entusiasmante frazionista della staffetta 4x400 metri formata da una esplosiva Alessia Niotta (3^frazionista) e con Sivia Meletto dai blocchi di partenza   mentre come seconda frazionista viene schierata Sofia Giobelli in sostituzione di Alessia Seramondi infortunasi durante i 400 hs. La staffetta è seconda con 3:44.46.

 

Stessa sorte della staffetta 4x100 composta da Chiara Melon, bravissima anche nei 200 metri (23.88), Pedreschi, Niotta e Hooper. Nei 1500 metri alla partenza Laura De Marcodi ritorno all'agonismo dopo un lungo periodo di stop. Dulcis in funo una delle specialità più faticose e tecniche come la marcia che qui è "solo" di 5 km. Per le nostre due marciatrici Nicole Colombi e la juniores Alexandrina Mihai, recentissima campionessa italiana nella 30 km., una passeggiata quindi questi 5 km che concludono al primo e al secondo posto.

Un weekend con un copioso bottino di punti che rassicura per la conferma in oro e da qui iniziare per migliorare ancora avendo tutta la stagione davanti. Entusiasta il Presidente Di Pasquale dei riusultati ottenuti "E' importante fare bene quest'anno che giochiamo in casa. Abbiamo tutta la stagione per migliorare ancora e c'è tanta voglia di dare il meglio di sé. Queste ragazze sono eccezionali e seguirle da vicino, come sono riuscito a fare questa volta, mi ha dato una carica enorme. Forza dai Leonesse ! A settembre  dimostreremo di che stoffa è fatta la nostra Società e  ora avanti tutta per conquistare gli obiettivi individuali che ognuno di voi ha e che fanno grande la nostra squadra anche se alcune di voi gareggeranno nei gruppi militari ma un po' di cuore sarà sempre bianco celeste!" le parole del Presidente Sebastiano Di Pasquale.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 19 Maggio 2022 21:00 )
 
FANTASTICA CARRARO E' BRONZO AGLI ASSOLUTI
Martedì 01 Marzo 2022 18:50    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Una fantastica Elena Carraro conferma l’ottimo stato di forma di questo inizio stagione agonistica 2022. Agguanta una splendida medaglia di bronzo bruciando sul traguardo la rivale della Bracco Nicla Mosetti. La campionessa italiana Promesse dei 60 metri con ostacoli indoor si assicura il terzo gradino del podio con una zampata da vera leonessa dimostrando che la grinta non le manca e la determinazione nemmeno. E’ terza con lo stesso tempo 8.25 ma con quel “quid” in più che fa la differenza. Raggiante con lei oltre a mamma e papà presenti sugli spalti il suo allenatore che la segue da sempre Andrea Uberti.

 

                                   Nella foto sopra la premiazione di Elena Carraro che ha conquistato il bronzo. 

Altra bella prestazione quella della juniores Alexandrina Mihai che nella 3 km di marcia purtroppo subisce uno stop di 30” di penalizzazione e, nonostante tutto, si piazza al quarto posto (13:52.13). Senza il fermo obbligato sarebbe salita senz’altro sul podio. Anche per la campionessa italiana juniores della marcia indoor 2022 un ulteriore avvallo alla strada fino a qui percorsa insieme all’allenatore Pierluigi Padoan e al supervisore il Coach della marcia Renato Cortinovis. Speriamo che presto Alexandrina possa indossare la maglia azzurra diventando formalmente cittadina italiana, lentezze burocratiche permettendo, così da poter mettere il suo talento a disposizione, come sarebbe giusto, visto che vive in Italia da quando aveva tre anni e sta completando tutti gli studi qui.

Tanta emozione dal quartetto formato dalle staffettiste della 4x4 Michelle Mangiapane, Silvia Meletto, Alessia Niotta e Alexandra Almici. Si posizionano al quarto posto.

Buona performance quella di Federica Giovanardi nel triplo. Di ritorno da un periodo di assenza per infortunio l’atleta è apparsa in eccellente ripresa classificandosi al quinto posto con la misura di 12.75.

E’ quinta anche Sofia Giobelli negli 800 metri con 2:08.97. Anche per lei uno stimolante inizio di stagione con un personal best di tutto riguardo 2:06.60 che conferma la crescita dell’atleta.

Debutto per Gloria Hooper nei 60 metri indoor 2022 con la maglia bianco celeste. La simpatica velocista entra in finale e guadagna un soddisfacente settimo posto che porta punti importanti alla squadra.

Nel salto con l’asta Giada Pozzato con la misura di 3.90 si aggiudica il quinto posto. Forse l’episodio della squalifica inaspettata dell’atleta che la precedeva nella prova [per sforamento del periodo di tempo di attesa concesso per saltare] e l’atmosfera di tensione che si è instaurata non ha aiutato a stemperare l’emozione e a creare le miglior condizioni per valicare l’asticella posta ai 4 metri.

Giornata no invece per la solare lunghista Veronica Crida che non è stata all’altezza delle aspettative con una prestazione sotto tono che non l’ha soddisfatta per niente. Ci sarà da riflettere su questo inizio stagione per ritrovare serenità e le giuste misure per rimettere in campo grinta e determinazione che non mancano certo alla nostra talentuosa Veronica e al suo allenatore.

Il bilancio complessivo è molto buono e la Società si classifica al secondo posto al di sopra di ogni più rosea aspettativa. “Siamo contenti. E’ andata molto meglio di quanto ci aspettavamo. Le ragazze sono in crescita, a dimostrazione che stiamo lavorando bene  e si sono fatte trovare, come al solito, pronte per l’impegno che avevamo programmato. Ora ci aspetta un’attività outdoor impegnativa ma siamo pronti ad affrontarla con l’entusiasmo e la passione di sempre. Continuiamo così. Forza Atletica Brescia 1950 Metallurgica S. Marco! Forza Leonesse!"Il commento del dt Stefano Martinelli.

 

                     Nella foto sopra Almici e Hooper alla premiazione del secondo posto come Squadra Assoluta.

 


Ultimo aggiornamento ( Martedì 01 Marzo 2022 20:16 )
 
MAGICA ALEXANDRINA MIHAI E' CAMPIONESSA ITALIANA JUNIORES NELLA MARCIA
Lunedì 02 Maggio 2022 13:51    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Una strepitosa giovanissima Alexandrina Mihai ci è aggiudicata il titolo di campionessa italiana juniores nella gara della 20 km di marcia ad Alberobello. Fantastico anche il tempo della vittoria 1:38.18 con un  miglioramento di 9 minuti del record personale. Un altro titolo per la nostra giovane marciatrice che si classifica anche al quarto posto in assoluto. Chapeau! Complimenti anche i tecnici! Medaglia di argento nel settore assoluto per la nostra Nicole Colombi dei Carabinieri.

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 02 Maggio 2022 19:24 )
 
CARRARO ESPLOSIVA E MIHAI DETERMINATA LE ATLETE PIU' PREZIOSE AD ANCONA AGLI ITALIANI JUNIOR E PROMESSE
Mercoledì 16 Febbraio 2022 15:30    | Scritto da Carla    PDF Stampa E-mail

Veramente entusiasmanti questi campionati italiani di categoria JUNIOR E PROMESSE 2022 svoltiti ad Ancona il 5 e il 6 febbraio scorso che hanno visto la conquista di due titoli italiani nei 60metri ad ostacoli promesse e nei 3 km di marcia juniores a due atlete bianco celeste Elena Carraro e Alexandrina Mihai, oltre a tante medaglie: argento nell'asta juniores e promesse con Chiara Centenaro e Giada Pozzato, e nella 4 x 1 giro juniores con la formazione: Martina Scandola, Martina Lucarini, Anna Maccagnola e Annamarta Carnero, bronzo invece per la staffetta promesse composta da Chiara Galvani Veronica Crida, Elena Carraro e Alexandra Almici.

                         

                       Nella foto sopra le componenti della staffetta 4x1 giro Juniores che ha conquistato l'argento.

Sicuramente la gara che ha dato tanta soddisfazione è quella che ha incoronato sovrana degli ostacoli 2022 al coperto la nostra Elena Carraro con un tempo di tutto rispetto 8.25, suo nuovo personal best e terzo tempo di sempre nei 60 hs nella categoria promesse. La finale è stata movimentata da un episodio insolito quanto straordiario. Al passaggio del secondo ostacolo due atlete si sono arrestate disturbate da un rumore estraneo che anche il cronista televisivo ha registrato come secondo sparo quindi una falsa partenza che non ha però fermato la corsa delle altre velociste.  Si sa i 60 metri sono un lampo quindi l'esplosività della partenza si fonde con un lanciato che diventa difficile da padroneggiare e soffocare seduta stante senza risentirne imprimendo uno sforzo pericoloso quasi contro natura alla muscolatura e si va fino in fondo. La decisione dei giudici di gara è stata quella di annullare la finale e rifar fare la prova a tutte le ostacoliste in modo che ognuna potesse affrontare la gara senza essere ostacolata (già i loro ostacoli da valicare ce li hanno in pista!) da condizioni avverse dipendenti da cause sfavorevoli determinate, si è chiarito poi, dalla rottura di un'asta che ha generato un rumore simile ad un secondo sparo percepito così anche da giudici e cronisti e atlete. Contentissima Elena e il suo allenatore Andrea Uberti che la segue da quando ha iniziato a praticare atletica: "Correre mi fa stare bene. E' il mio modo di esprimermi e sfogare la mia energia e passione per lo sport. Nonostante i sacrifici e la fatica che richiede i risultati raggiunti mi hanno fatto da stimolo per andare sempre avanti e cercare di migliorare grazie all'impegno del mio allenatore, della mia Società e dei miei genitori che mi hanno sempre spronato."

                                       Nella foto sopra Elena Carraro Campionessa Italiana Indoor 2022 nei 60m HS.

Altro fiore all'occhiello ed altrettanto entusiasmante il titolo italiano conquistato dalla juniores Alexandrina Mihai nella gara dei 3 km di marcia. Dalla gara più corta i 60 metri ostacoli a quella più lunga ben tremila metri complicati non da barriere fisiche ma da un'andatura tacco e punta, che richiede tecnica e concentrazione che la nostra Alexandrina con maestria e naturalezza mostra di ben padroneggiare grazie agli allenamenti e la tenacia del suo carattere. Peccato che non potrà vestire la maglia azzurra agli Europei juniores perché una legge ingiusta e una burocrazia lenta e insensibile non le hanno consentito ancora di ottenere la cittadinanza italiana anche se ha studiato fin dalle elementari in Italia e parla italiano meglio di molti autoctoni. Solare e sempre sorridente Alexandrina è orgogliosa del suo titolo tricolore: "Sono stracontenta. Non mi sono nemmeno potuta allenare bene perché ho avuto il covid di recente senza sintomi gravi ma purtroppo sono dovuta stare in quarantena però ho miglirato lo stesso il mio record persole al coperto. Questo mi fan ben sperare e mi incita ad avanti ed ad impegnarmi ancora di più".

 

                                           Nella foto sopra Alexandrina Mihai mostra l'oro nei 3000m di marcia.

Dopo questa puntata anconetana purtroppo con la pandemia ancora in agguato che ha limitato molto presenze anche di pubblico l'ultima parola al dt Stefano Martinelli:" Nonostante tutto siamo ancora e sempre presenti e le nostre atlete dicono sempre la loro. Alcune non erano nel miglior stato di forma, colpa varie cause di salute e non, ma nell'insieme di sono comportate tutte bene dando sempre il massimo e guadagnand il 2° posto in Italia come squadra Under 23. Alcune di loro le rivredemo agli assoluti a fine febbraio e porto loro anche i complimenti e l'incoraggiamento del Presidente che segue le imprese da lontano ma è sempre aggiornato sull'andamento delle gare. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo costruito e continuiamo ad andare avanti con passione  affrontando mille difficoltà credendo nell'atletica  e nella nostra grande squadra. Forza ragazze, forza leonesse! "

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 17 Febbraio 2022 21:47 )
 


Pagina 1 di 11