Europei promesse splendori e tremori

Continuano a Tallin gli europei under 23 che hanno visto nella prima giornata impegnata nella batteria dei 400 metri Anna Polinari che si qualifica per la semifinale. Semifinale aggiudicata anche per Elena Carraro con l'ottimo tempo di 13.44 nei 100 hs. Il giorno successivo nella semifinale  prova purtroppo giù di tono per Anna Polinari che non le consente di andare in finale. Si comporta bene la Carraro in semifinale nonostante una bufera di vento contro è quarta anche se non riesce a staccare il ticket per la finale. Con i 13.44 della prima prova ce l'avrebbe fatta. Non ci voleva Eolo a complicare l'impresa tenuto conto che nella batteria successiva era quasi nullo. 

Sabato è il turno di Veronica Crida nel salto in lungo. Appuntamento alle 9. La Crida ha rinunciato a partecipare ai 100 ostacoli, nonostante avesse il minimo richiesto, per un risentimento ad un piede. Primi salti insufficienti per aggiudicarsi la finale. L'ultimo, ormai Veronica ci ha abituato a soffrire mettendo a rischio le coronarie, grande stacco millimetrico che ci regala un bel 6.22 che le consente di entrare in finale non dopo un ulteriore suspense che porta all'esame del video della battuta per la verifica della validità del salto. Appuntamento a domani per la finale e per le staffette 4x4 e 4x100 con le nostre Polinari e Melon.